PAMGIS - GIS Aree Protette

Gestire sfruttando le informazioni geografiche

Nell'ultimo secolo il numero delle aree protette è aumentato considerevolmente. Questo successo della conservazione della natura esige però anche una migliore gestione delle informazioni sulle aree protette: inventari della biodiversità, zonazioni per i piani di gestione, interventi di gestione, hanno tutti una componente spaziale, ma le risorse finanziarie ed umane per gestire una banca dati territoriale e per svilupparte adeguati strumenti sono spesso scarse. PAMGIS (acronimo dall'inglese Protected Area Management Geographic Informations System) offre nuovi strumenti semplici e per gestire le informazioni territoriali con un browser web.

Condividere informazioni

Spesso la popolazione che vive in prossimità di un'area protetta si lamenta della mancanza di informazioni. Con PAMGIS i dati possono essere pubblicati in internet protetti da password o con libero accesso, su un'interfaccia di mappa semplice ed intuitiva, in modo da soddisfare le esigenze di trasparenza nell''amministrazione delle aree protette. L'interfaccia di mappa può esporre dati diversi, in base alle informazioni di interesse per le varie categorie di utenti.

Partecipazione nella gestione

Il coinvolgimento della popolazione e di vari referenti (stakeholder in inglese) nella moderna gestione delle aree protette è un aspetto fondamentale. PAMGIS consente non solo di pubblicare i dati e facilitarne in questo modo la diffusione, ma anche di dare accesso a partner esterni, affinchè questi possano aggiornare la banca dati con informazioni rilevanti per la gestione. In questo modo ogni collaboratore può lavorare da dove gli è più comodo (ufficio, università, in campo, ecc.) ed i dati confluiscono tutti su un'unica banca dati centralizzata e sempre aggiornata. La comunicazione è bi-direzionale: dall'ente di gestione verso i propri partner e viceversa.

Un flusso di lavoro chiaro: identificazione, approvazione, esecuzione e collaudo

Spesso gli interventi di gestione non vengono realizzati dall'ente di gestione stesso, ma da partner, da consulenti esterni o da imprese specializzate. PAMGIS vi permette di implementare flussi lavorativi per seguire e documentare ogni fase, dall'individuazione delle esigenze di gestione, all'identificazione delle attività, all'approvazione delle stesse da parte dell'ente di gestione, all'esecuzione ed il collaudo finale. Tutti i passi sono documentati, consentendo di misurare il raggiungimento degli obbiettivi e di capire esattamente in che fase è ciascuna attività.

Open Source: sostenibile e senza costi di licenza

PAMGIS è basato esclusiovamnente su componenti a codice aperto: la banca dati, gli strumenti webgis e gli altri componenti sono stati sviluppati dalla comunità internazionale con la nostra partecipazione e sono in uso in aziende pubbliche e private con successo. L'uso di componenti open source permette di risparmiare sui costi di licenze e manutenzioni, ma allo stesso tempo garantisce il rispetto degli standard di interoperabilità internazionali. Attraverso il supporto dei servizi WMS, WFS e WCS, PAMGIS vi permette di interfacciare la vostra banca dati con altri applicativio proprietari o a codice aperto, in modo da integrare la banca dati di gestione con gli strumnenti gia in uso presso di voi o i vostri partner. La soluzione PAMGIS non ha costi di licenza: pagate solo i costi di installazione, configurazione, personalizzazione e formazione.